Cose curiose in Romania

Sfinge e Babele

Sfinge e Babele

Sono 2 formazioni rocciose che si trovano nelle Montagne Bucegi a circa 2300 metri di altezza. Per la gioia degli amanti delle energie vibrazionali si narra che qui vi siano dei campi energetici molto forti.

Macellazione del maiale

Macellazione del maiale

Verso il 20 di Dicembre, soprattutto nelle comunità rurali, le famiglie si riuniscono per macellare il maiale e procedere al sezionamento e alla conservazione.

Il mistero dei fuochi viventi

Il mistero dei fuochi viventi

Si tratta di un fenomeno naturale che crea fiamme alte oltre 1 metro che possono essere
ammirate di giorno e di notte vicino al villaggio di Terca. Il fenomeno è dovuto
all’emissione di gas naturali che escono dalla terra ed incrociando i raggi solari prendono
fuoco.

La valle dei narcisi

La valle dei narcisi

50 ettari di narcisi e giunchiglie e che si perdono a vista d’occhio nella parte orientale del Saca Peak ma solamente a partire da metà Maggio: per gli amanti della natura che vogliono  inebriarsi del loro profumo che si può sentire sino a qualche chilometro di distanza.

I bisonti

I bisonti

Sono i mammiferi più grandi in Europa e vivono in 5 riserve naturali della Romania: nonostante abbiano rischiato l’estinzione oggi, grazie ad un ottimo progetto di reintroduzione in natura, sono una presenza costante.

Sarmizegetusa Regia

Sarmizegetusa Regia

“La Stonehenge dell’est” come viene chiamata dagli amanti dell’archeoastronomia è un sito archeologico posto a 1200 metri di altezza. Composto da blocchi di pietra che creano una cinta muraria attorno a quella che era la capitale dei Daci, merita un percorso impegnativo prima di essere scoperta. E’ possibile scorgere resti di alcuni edifici di culto o, secondo alcuni, resti di un antico osservatorio astronomico, in totale sono stati rilevati i resti di 6 cittadelle, templi, abitazioni e una fortezza disseminati in oltre 30 mila metri quadri.

La cascata di Bigar

La cascata di Bigar

Nel parco nazionale di Cheile Nerei – Beusnita si trova questa particolare cascata che sgorga dal basso, scivola sulle rocce arrotondate coperte di muschio e crea atmosfere uniche e surreali tali da alimentare la credenza popolare che essa sia stata creata dalle fate

I vulcani di fango

I vulcani di fango

In una dimensione “lunare” dove vivono solamente 2 tipi di piante (la Nitraria e la Atriplex), si alzano dai crateri vulcanici getti di fango bollenti alti fino a 6 metri. Per sperimentarne l’efficacia sulla pelle suggeriamo una visita al Lago di Techirghiol

restiamo in contatto

Proteggiamo la tua privacy e ti teniamo aggiornato